lunedì 29 agosto 2016

Come risparmiare sui libri

pagine libro

Come tutti gli appassionati di lettura, ho una particolare predilezione per i classici libri cartacei.

I volumi rilegati, con copertina rigida, hanno un fascino senza tempo e sono i più belli da vedere, ideali per riempire le librerie o le mensole del soggiorno. Di solito sono anche i più costosi, a meno che non si acquistino di seconda mano o non si scelgano nelle sezioni "remainders" dei vari negozi online.

Se l'estetica non è un fattore determinante quando acquistate un libro, potete spendere un po' meno scegliendo le opere in brossura o i classici tascabili con copertina flessibile. Questi formati sono anche più comodi da tenere in borsa e da leggere in viaggio.

Il prezzo scende ulteriormente nel caso degli ebook, che si stanno diffondendo sempre di più. In un primo momento ho resistito e non mi sono lasciata travolgere da questa tendenza, ma con il passare del tempo e, soprattutto, dopo essermi trasferita all'estero, ho dovuto cedere. Pur non avendo il profumo dei libri di carta ed essendo assai meno romantici, gli ebook hanno moltissimi vantaggi: sono più economici, sono reperibili online con download immediato e non occupano spazio. Con un piccolo investimento iniziale per l'acquisto di un e-reader, puoi costruirti una biblioteca personale che ti segue ovunque tu voglia andare.

Infine, per chi legge molto, può essere utile, oltre alla classica biblioteca di paese, utilizzare le numerose opzioni di lettura gratuita che il Web mette (legalmente) a disposizione degli utenti.


Nessun commento:

Posta un commento