venerdì 21 giugno 2013

Come fare le valigie per non dimenticare nulla

donna a New york
Quante volte ci capita di fare le valigie, pensare di aver preso tutto e poi, una volta arrivate a destinazione, scoprire di aver dimenticato qualcosa?

Per evitare che questa brutta esperienza si ripeta, ci ripromettiamo ogni volta di fare più attenzione ma puntualmente ecco che ci ricaschiamo. Come si fa a fare una valigia perfetta, che contenga tutto ciò che ci serve e allo stesso tempo non sia troppo piena o eccessivamente pesante? La parola chiave è organizzazione.

Da anni ormai penso di aver trovato un metodo perfetto, che tiene lontane le brutte sorprese: la famigerata lista. Penna e foglio, prendo nota di tutto ciò che mi serve, ricontrollo di non aver scordato nulla e spunto ogni voce man mano che metto in valigia.

Per preparare la lista degli oggetti da mettere in valigia, seguo un metodo infallibile. Innanzitutto metto in borsa a portata di mano tutto ciò che mi servirà per il viaggio: se per esempio prevedo di prendere l'aereo, metto passaporto e biglietto in una cartelletta portadocumenti e controllo di avere con me una penna per compilare eventuali moduli per l'immigrazione se viaggio all'estero. A questo punto aggiungo soldi, fazzolettini, libri o altri passatempi, occhiali da sole, pettine, qualche trucco per darmi una sistemata prima dell'atterraggio. Insomma, tutto ciò che può essere utile avere per il viaggio.

Poi passo a considerare tutto ciò che devo mettere nella valigia grande e procedo in questo modo: prendo una giornata tipo e la ripercorro dall'inizio alla fine, segnando sulla lista gli oggetti che dovrò usare in questa ipotetica giornata. Per esempio, penso che mi alzo la mattina, metto le ciabatte e vado in bagno a lavarmi i denti (spazzolino, dentifricio, filo interdentale, collutorio) e il viso (latte detergente, tonico, crema idratante), poi mi preparo per andare al mare (costume, pareo e/o copricostume, cappello, borsa da spiaggia, creme protettive). Di questo passo, arrivo fino a sera, al momento di indossare il pigiama.
A seconda della durata del soggiorno e dello spazio in valigia, valuto se posso portare con me più varianti dello stesso capo o accessorio o se devo limitare le scelte a un paio di alternative.
Infine, se durante la vacanza che ho scelto prevedo di non fare unicamente vita da mare ma di unire anche visite culturali o escursioni avventurose, inserisco in valigia anche vestiti o calzature adatti a queste occasioni.

Per rendere più divertente la stesura della vostra lista per la valigia perfetta, potete scegliere di farlo in modo tecnologico, utilizzando un'app specifica come BagList, particolarmente utile nel caso in cui vogliate memorizzare l'elenco e riutilizzarlo nelle vacanze future.


mercoledì 19 giugno 2013

Leggings antistupro con i peli

leggings pelosi
Leggings pelosi dalla Cina

Oggi ho visto per la prima volta l'immagine dei leggings antistupro con i peli e sono rimasta scioccata! 

L'immagine di queste calze pelose che lasciano liberi i piedi è comparsa per la prima volta su Sina Weibo, una sorta di Twitter cinese, e in poche ore ha fatto il giro del Web. L'utente che l'ha pubblicata, l'ha così commentata: "Calze estive super sexy, interamente ricoperte di peli, per tenere alla larga i pervertiti; fondamentali per le ragazze che amano uscire".

Dopo che, all'inizio del mese, la polizia di Pechino aveva gentilmente "invitato" le donne cinesi a non indossare la minigonna in autobus per contrastare le sempre più frequenti molestie sessuali sui mezzi pubblici, ecco un'altra soluzione che, ancora una volta, sembra insistere sulla responsabilità delle donne in caso di aggressioni sessuali. Troppe volte ci si dimentica che le donne sono le vittime di stupri e molestie e sono i loro aggressori ad essere colpevoli! Nella maggior parte dei casi, le violenze sessuali sono il risultato di comportamenti deviati, rabbia o altri sentimenti repressi, che hanno poco a che fare con l'attrazione che qualsiasi uomo normale può provare nei confronti di una donna bella e appariscente. 

Molto probabilmente, i leggings antistupro con i peli volevano essere soltanto una trovata spiritosa che, tuttavia, fa pensare: non sono le donne che, in modi più o meno efficaci, devono ingegnarsi per trovare improbabili soluzioni di autodifesa che scoraggino i pervertiti, ma è la società che deve imparare il rispetto e sono le istituzioni a dover adottare delle misure che consentano di punire severamente i comportamenti violenti e denigratori diretti al gentil sesso.






domenica 16 giugno 2013

Smagliature: prevenire è meglio che curare

prova costume

Le smagliature sono un inestetismo che colpisce la maggior parte delle donne. Una volta formatesi, è praticamente impossibile eliminarle totalmente... ciò che invece si può fare è prevenirle.

Per farla breve, le smagliature sono degli strappi nella pelle. Possono presentarsi in seguito all'aumento di peso, alla gravidanza e, negli adolescenti, per una crescita molto rapida. Quando non è abbastanza elastica, la pelle non riesce ad adeguarsi a questi cambiamenti e quindi si strappa.

Per prevenire le smagliature, è quindi importantissimo mantenere la pelle idratata. Trovate, tra i tanti in commercio, il prodotto idratante più adatto a voi e usatelo con costanza. Può trattarsi di un olio, di una crema, di un fluido o di un gel: diversi tipi di pelle traggono beneficio da diversi tipi di idratanti.
Applicate l'idratante dopo la doccia e preparate la cute ad accoglierlo al meglio: usate dei prodotti esfolianti o un guanto di crine, perfetti per eliminare le cellule morte e anche per stimolare la circolazione sanguigna.
Se nel corso della giornata vi rendete conto che la pelle tira o appare secca, non esitate a ripetere l'applicazione del prodotto idratante.

Per mantenere la pelle elastica e quindi prevenire le smagliature, è fondamentale idratarsi anche dall'interno: bevete almeno 2 litri di liquido al giorno e consumate spesso frutta e verdura.

Questi accorgimenti dovrebbero diventare un'abitudine e accompagnarvi giorno dopo giorno. In caso di gravidanza o diete, andranno ulteriormente intensificati.

Come per tanti inestetismi e problemi estetici, anche nel caso delle smagliature prevenire è meglio che curare.

venerdì 14 giugno 2013

Capelli estate 2013: accessori floreali


Tra le tendenze capelli per l'estate 2013, quella dei fiori è sicuramente una delle più allegre e colorate.

Sono tanti i modi per arricchire le acconciature, come sono tante le varietà di fiori che possiamo utilizzare per farlo. Non importa quel sia il vostro stile o il colore dei vostri capelli né tanto meno la lunghezza o la foltezza della chioma. Anche chi ha i capelli corti può tranquillamente abbellirli con un accessorio floreale appena sopra l'orecchio o con una coroncina di margherite o boccioli di rosa.
Se avete facile accesso ai fiori freschi, usateli pure per ottenere un look unico. Se invece preferite qualcosa che duri più a lungo, un'ottima alternativa sono i fiori di stoffa, acquistati pronti o fatti in casa. I fiori sono facilmente reperibili in numerosi negozi: se non sono già predisposti per applicarli ai capelli, basterà attaccarli con un po' di colla a un fermaglio o a un cerchietto, a seconda dell'accessorio che volete ottenere, oppure incorporarle nell'acconciatura con qualche forcina.
Per le coroncine, le fasce e i cerchietti, potete confezionare degli accessori fai da te all'uncinetto o

con la tecnica del macramè: il risultato sarà ricercato e molto romantico. Per un effetto anni Settanta e un aspetto etereo, la corona di fiori può essere indossata con i capelli sciolti e la riga centrale, come nell'immagine qui a sinistra. Decisamente più azzardato e trendy, invece, è l'abbinamento cerchietto con margherite e frangia piena.
Gli accessori per capelli per l'estate 2013 non temono gli eccessi: i
fiori oversize sono infatti perfetti per arricchire e completare un look semplice. Il segreto per non apparire ridicole è bilanciare adeguatamente stile dell'abbigliamento, eventuali bijoux e acconciatura: ad esempio, se avete già scelto di indossare grossi orecchini o una collana importante, per stavolta lasciate da parte il giglio che volevate applicare alla vostra chioma.





lunedì 10 giugno 2013

Dimagrire velocemente: un'arma a doppio taglio

perdere peso

Care amiche, quante volte avete intrapreso una dieta sperando di dimagrire velocemente? E, ditemi la verità, quei due o tre chili persi in poco tempo, quanto ci hanno messo a ritornare al loro posto?

Più velocemente si dimagrisce e più velocemente si ingrassa, purtroppo è così; è la regola dell'effetto yo-yo. Le diete drastiche che promettono risultati rapidi portano spesso a perdere massa magra, i muscoli, e i chili persi vengono recuperati sotto forma di massa grassa, i tanto odiati rotolini.

dieta variaOltre ad essere nocive per l'estetica, le diete per dimagrire velocemente sono anche dannose per la salute e per l'umore. Sacrifici, digiuni forzati o settimane intere di sola verdura privano il corpo dell'energia di cui ha bisogno, rendono fiacche, svogliate e tristi.

Se vi siete rese conto tardi di non essere in forma come vorreste, cercate di fare il possibile per tonificarvi e rassodarvi e seguite una dieta bilanciata e completa che vi faccia perdere al massimo un kg alla settimana, non di più.

Ecco alcune dritte che vi aiuteranno a dimagrire e mantenere la forma in modo sano e durante tutto l'anno, non solo in vista della prova costume.

1. Non eliminate completamente i carboidrati perché sono la principale fonte d'energia e, se assunti in quantità non eccessive, non fanno di certo ingrassare. Privilegiate una dieta varia, ricca di tutte le sostanze nutritive fondamentali per la salute. Seguite il link per scoprire come dimagrire mangiando, in modo semplice e sano.

2. Non saltate i pasti perché rischiate di arrivare troppo affamate al pasto successivo e di mangiare troppo. Inoltre, l'organismo interpreta la mancanza di cibo come una minaccia e si difende trattenendo tutto ciò che assorbe, grassi compresi. Al contrario, fate degli spuntini leggeri a metà mattina, a metà pomeriggio e la sera: alimentarsi spesso contribuisce ad accelerare il metabolismo.

3. Fate attività fisica il più possibile, meglio se tutti i giorni: anche una mezz'ora è sufficiente per sentirsi in forma e per mantenere il corpo snello e tonico. L'ideale sarebbe cominciare con una ventina di minuti di esercizi cardio come corsa, bicicletta, camminata veloce per proseguire poi con esercizi mirati per i vari muscoli del corpo. Dato che gli accumuli adiposi più odiati sono quelli sull'addome, ecco alcuni esercizi per dimagrire la pancia da fare comodamente a casa.

Sono tre piccole regole, facili da seguire, che vi aiuteranno a migliorare il vostro stile di vita, il vostro aspetto e anche il vostro umore. Basta musi lunghi dovuti ai tanti sacrifici, è ora di sorridere!

Dimenticate il dimagrimento veloce ma poco duraturo e sostituite le diete saltuarie con una vita all'insegna del movimento e del mangiare sano.

domenica 9 giugno 2013

Saldi estivi 2013

L'estate non è ancora iniziata del tutto e già si parla dei saldi estivi 2013.

Con la crisi che si fa sentire, sempre più italiani hanno deciso di rimandare l'acquisto dei capi di stagione ai saldi per poter risparmiare un po'. Dopotutto, per essere alla moda si possono rispolverare i vestiti delle estati passate e combinarli in modi nuovi nell'attesa che i prezzi scendano rendendo l'esperienza di shopping un po' più serena e leggera.

Se abitate in Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Toscana e Sardegna, potrete acquistare in saldo dal 6 luglio al 19 agosto. Le altre regioni italiane, invece, daranno via agli sconti il 7 luglio e li chiuderanno il 20 agosto. Da oggi fino al 5 luglio vige il divieto di saldi anticipati, sconti e vendite promozionali.

Le aziende del settore moda sperano che i saldi possano risollevare le vendite, partite male non solo a causa della crisi ma anche per il maltempo abbattutosi sulla nostra penisola: se il tempo è brutto e fa freddo, a chi viene in mente di acquistare bikini o abitini estivi?

Per tutte voi che andrete a fare shopping durante i saldi estivi, un paio di raccomandazioni: se ne avete la possibilità, evitate di acquistare durante i primi due giorni di sconti per non trovarvi in negozi troppo affollati rischiando di perdere un sacco di tempo. Allo stesso modo, sarà molto più comodo comprare durante la settimana anziché nel weekend. Infine, attente ai falsi saldi che, come molte trasmissioni televisive ci hanno spesso mostrato, purtroppo sono sempre in agguato.

venerdì 7 giugno 2013

Dimagrire la pancia



Siete soddisfatte del vostro corpo ma quella pancetta non vuole proprio andarsene? Ecco alcuni consigli per dimagrire la pancia e tonificare gli addominali.

Tutte le donne hanno dei punti critici: per alcune può essere il sedere, per altre i fianchi, per altre ancora le gambe o le braccia. E poi c'è chi, pur essendo magra, ha un accumulo adiposo sull'addome, la classica pancetta che, nonostante la dieta, è sempre lì.


Per intervenire e dimagrire sulla pancia, un'utile alleata è l'attività fisica. Provate a combinare agli esercizi cardio quotidiani un allenamento specifico per gli addominali e vedrete che comincerete a notare dei risultati molto presto.

Programma di allenamento per una pancia piatta (da ripetere almeno a giorni alterni)

Addominali alti
Stese a terra, con braccia piegate e mani dietro la testa, ginocchia piegate e piante dei piedi sul pavimento, sollevate lentamente la parte alta della schiena contraendo gli addominali e tornate in posizione.
Fate 5 serie da 15 ripetizioni riposandovi 20 secondi tra una serie e l'altra.

Addominali bassi
Semi stese a terra, appoggiate sui gomiti, gambe distese. Contraete gli addominali e sollevate le gambe formando un angolo di 45°. Mantenete la posizione per 5 secondi e tornate nella posizione iniziale.
Fate 4 serie da 10 ripetizioni riposandovi 30 secondi tra una serie e l'altra.

Addominali obliqui
Stese a terra, braccio sinistro steso all'infuori perpendicolarmente al busto, braccio destro piegato con mano dietro la nuca, ginocchia piegate e piante dei piedi poggiate a terra. Sollevate la spalla destra e raggiungete il ginocchio sinistro con il gomito destro. Tornate nella posizione iniziale.
Ripetete invertendo.
Fate 3 serie da 15 ripetizioni per parte, riposandovi 20 secondi tra una serie e l'altra.

Questi esercizi sono quelli più classici per dimagrire la pancia: ne esistono moltissime varianti. Le ripetizioni sono quelle che mi sento di suggerirvi all'inizio, in base alla mia esperienza personale. Con il tempo gli addominali si rinforzeranno e farete sempre meno fatica ad eseguire gli esercizi: quando diventano troppo facili, aumentate le ripetizioni per serie.

Fatemi sapere come va!


Caffè shakerato fatto in casa

Ecco la mia personale ricetta per il caffè shakerato fatto in casa.

Per le amanti del caffè, ecco una bevanda fresca, gustosa e che dà tanta energia, perfetta per i mesi estivi. Non serve andare al bar per gustare un ottimo caffè freddo: basta munirsi di shaker e seguire questi pochi consigli.

Ingredienti per 1 persona:
- 1 caffè doppio
- vaniglia liquida
- crema whisky
- ghiaccio
- zucchero liquido (facoltativo)

Procedimento
Riempite lo shaker di ghiaccio. Aggiungete un caffè doppio appena fatto, un goccio di vaniglia liquida e crema whisky secondo i vostri gusti. Se vi piace il caffè molto dolce, aggiungete anche dello zucchero liquido ma non dimenticate che già la vaniglia e la crema whisky tolgono un po' dell'amaro tipico di questa bevanda.
Versate tutti gli ingredienti velocemente per evitare che il ghiaccio si sciolga troppo.
Ora chiudete ermeticamente lo shaker e scuotete rapidamente e con forza per circa 15-20 secondi. Se avete shakerato bene, aprendo lo shaker dovreste avere un caffè con una bella schiuma.
Versate il caffè in un bicchiere, avendo cura di non far cadere all'interno i cubetti di ghiaccio e trasferendo al contempo la schiuma aiutandovi con un cucchiaio o una spatolina.

Ora che avete imparato a fare il caffè shakerato, sorprendete i vostri amici con un dopocena fresco e delizioso.






sabato 1 giugno 2013

Goldenpoint catalogo costumi 2013



Avete visto la pubblicità in TV e ne siete rimaste colpite? Allora andate subito a scoprire il catalogo costumi 2013 di Goldenpoint.

Nonostante si stia facendo attendere un po' troppo, l'estate è alle porte e non possiamo farci cogliere impreparate. Oltre alla dieta e al fitness per ritrovare la forma, importantissimo è il rinnovamento del guardaroba.

I costumi da bagno sono tra i capi di abbigliamento che si usurano presto, soprattutto se indossati in piscina. Cloro, sole e uso intensivo consumano gli elastici e scoloriscono i tessuti e, ahimè, il bikini tanto amato è da cambiare.

Tra le numerose aziende che propongono costumi da bagno da donna di qualità, non possiamo non menzionare Goldenpoint, presente in TV con l'ex velina Federica Nargi come testimonial.

Protagoniste assolute della collezione mare 2013 sono le tinte pastello, accanto al bianco, colore must della stagione calda. Ricami, pizzi, merletti e arricciature abbelliscono modelli per tutti i gusti: costumi interi, trikini, bikini a fascia o a triangolo. Belli anche i copricostume, che richiamano gli stessi stili.

Per le amanti dell'etnico e dell'animalier, Philippe Matignon propone un trikini dal sapore d'Africa con tunica semitrasparente in coordinato e le appassionate dell'eleganza del nero troveranno la soluzione adatta a loro potendo scegliere tra un intero o un bikini con slip a vita alta.

Il marchio Sisi, giovane e sbarazzino, punta decisamente sui fiori, stampati o ricamati. Non mancano tuttavia anche esempi più classici, come i costumi lucidi color fango o quelli neri con piccoli volant bianchi.

Golden Lady si butta a capofitto sulle principali tendenze moda dell'estate 2013: colori della frutta, righe, pois, motivi geometrici e fiori di varie dimensioni.

Per sfogliare il catalogo direttamente dal sito ufficiale di Goldenpoint e trovare il modello perfetto per voi, fate clic qui.