giovedì 30 ottobre 2014

Libri consigliati: "Come il mare" di Wilbur Smith

mare
Immagine tratta da FunMozar
Vi piacciono i romanzi d'avventura ma non sapete rinunciare a un po' di sano romanticismo? "Come il mare" di Wilbur Smith è il libro che fa per voi.

Circa un anno fa, per caso, ho conosciuto le opere di Smith, autore che fino a quel momento conoscevo solo per la sua fama di indiscusso maestro del genere avventura. Dopo un paio di libri che ho apprezzato molto, mi sono procurata la bibliografia completa, in parte in formato cartaceo e in parte nel comodo ed economico formato ebook, ripromettendomi di leggerla per intero. "Come il mare" è stata una delle tante piacevoli tappe di questo cammino.

Il romanzo narra di come Nick Berg, ricco armatore, sia costretto a ripartire da zero dopo aver perso ogni cosa, affetti compresi, a causa dell'acerrimo rivale Duncan Alexander. La decisione di puntare tutto sulla prima missione del Warlock, il suo amato rimorchiatore, lo aiuterà? O forse lo porterà alla rovina? Riuscirà a risalire la china tornado a essere il tanto ammirato "Principe d'oro"?

Con "Come il mare" l'intrattenimento è assicurato e, accanto a tematiche quali vendetta, ambizione, speranza per un futuro migliore, i lettori si troveranno a riflettere su argomenti molto attuali, come la logica del profitto a ogni costo e l'importanza della tutela dell'ambiente.

Una lettura consigliata a tutti.






mercoledì 29 ottobre 2014

Ballerine di lana all'uncinetto

Ballerine uncinetto

Finalmente ho finito le mie ballerine di lana all'uncinetto! Non vedo l'ora che faccia abbastanza freddo per indossarle.

Ho cercato per mesi uno schema su Internet per realizzare delle pantofole o delle ballerine all'uncinetto e, dopo vari esperimenti, ne ho trovato uno facilissimo e dallo splendido risultato sulla pagina Facebook di ElenaRegina wool. La spiegazione è molto chiara, corredata da fotografie grandi e nitide.

Il modello di ballerine all'uncinetto mostrato nel tutorial è bicolore, mentre io ho deciso di usare un solo colore. Sul blog dell'autrice sono mostrate altre interessanti varianti.

Infine, per realizzare il fiore cicciotto con cui ho decorato la mia versione delle pantofole di lana, ho seguito l'utile video tutorial di My Hobby Is Crochet che vi riporto qui di seguito.




martedì 28 ottobre 2014

Halloween a Gardaland

Immagine tratta dal sito ufficiale di Gardaland.

Per trascorrere in modo diverso questo Halloween 2014, perché non andare a Gardaland?

Gardaland, da sempre il parco divertimenti numero 1 in Italia, anche quest'anno propone un Halloween all'insegna del terrore ma anche dell'allegria.

L'appuntamento con la paura caratterizzerà tutti i weekend di ottobre, oltre al vero e proprio party di Halloween il 31 ottobre, che vedrà il protrarsi dell'orario di apertura fino a mezzanotte e la presenza dei DJ di Radio 105 che animeranno la serata.

In occasione della festa di Halloween, il sito del parco divertimenti è stato dotato di una sezione speciale Magic Halloween. Fateci un salto sin da subito!

Gli elementi dedicati a questa festività sempre più sentita anche in Italia non si limitano al rinnovo del sito Web ma invadono tutti gli ambiti di Gardaland. Ad esempio, ci saranno dei menu speciali da gustare solo in questo periodo dell'anno, sfilate da far tremare le ginocchia, spettacoli terrificanti a ogni ora del giorno. Se volete consultare il programma, fate pure clic qui.

Per fare le cose in grande, Gardaland propone inoltre un Pacchetto Halloween dedicato soprattutto a famiglie e bambini che, come indicato sul sito ufficiale di Gardaland Hotel, comprende:

- pernottamento
- prima colazione internazionale a buffet presso il Wonder Restaurant
- merenda con Prezzemolo
- corso per Apprendista Stregone (per bambini dai 4 agli 8 anni) e cerimonia pomeridiana per la consegna del relativo attestato
- Horror Happy Hour presso il Relaxing Café e Bon Bon Time
- cena a buffet presso il Wonder Restaurant (bevande incluse)

Il pacchetto può essere comodamente prenotato online.

Insomma, non vi ho dato una bella idea? Non sapevate come festeggiare Halloween e, beh, ora lo sapete!





lunedì 27 ottobre 2014

Costumi di Halloween last minute: i decapitati

cavaliere senza testa
headless-horseman 2, CC Image, courtesy of Guney Cuceloglu on Flickr.com

Eccoci di nuovo a parlare di Halloween, una delle feste di origine straniera più apprezzate in Italia.

Vi state già preparando a festeggiare nei modi più paurosi la tanto attesa notte delle streghe? E soprattutto, avete già scelto il costume da sfoggiare in questa occasione?

Oggi voglio parlarvi di quelli che secondo me sono tra i costumi di Halloween più originali: i decapitati. Oltre a essere paurosi e raccapriccianti al punto giusto, infatti, questi inquietanti travestimenti hanno anche un'ottima resa.

I costumi di Halloween dei decapitati possono essere realizzati tranquillamente in casa e si adattano ad adulti e bambini, maschi e femmine.

Il concetto del decapitato è sempre lo stesso: si realizza un busto fittizio con della gommapiuma, della cartapesta o altri materiali, lo si ricopre con gli indumenti e, se si vuole, si fa sporgere la testa dai vestiti all'altezza del torace. In alternativa, si può tenere nascosta anche la testa, avendo cura di lasciare un'apertura all'altezza degli occhi che consenta di vedere oppure realizzare una testa finta da tenere in mano.

Per rendere il vostro costume di Hallween diverso da quello di tutti gli altri decapitati, giocate con l'abbigliamento e gli accessori. Sono bellissime le varianti d'epoca: dame eleganti, cavalieri, austere governanti, ma non sono male neppure i modelli tra il macabro e divertente, come clown, scienziati pazzi o ballerine senza testa.

Se vi siete già vestiti da decapitati e volete far vedere a tutti com'è venuto bene il vostro costume, contattatemi pure e sarò lieta di pubblicare le vostre foto.




domenica 26 ottobre 2014

Zucca di Halloween: come intagliarla

Ecco un semplice tutorial su come intagliare una zucca di Halloween.



Il video di learnhowtomakebows è molto semplice da seguire, anche se non sapete l'inglese ma, per ogni evenienza, ecco qui di seguito un riepilogo del materiale occorrente e dei passaggi principali per intagliare la zucca di Halloween e trasformarla in un'originale decorazione.

Occorrente
- zucca
- coltellino
- raschietto
- contenitore per gli scarti
- carta assorbente
- modello cartaceo (facilmente reperibile su Internet con qualsiasi motore di ricerca)
- forbici
- nastro adesivo
- punteruolo
- farina

Procedimento
Tagliare la parte superiore della zucca per ricavarne un coperchio: tenere il coltellino a 45° e fare in modo che il coperchio abbia una forma vagamente ellittica.
Ripulire il coperchio e l'interno della zucca aiutandosi con coltellino e raschietto. Lo spessore della zucca dovrà essere di un paio di centimetri. Per ridurlo, continuare a lavorare con il raschietto.
Lavare e asciugare la zucca.
Preparare il modello cartaceo come indicato nel video e attaccarlo alla zucca con del nastro adesivo.
Con un punteruolo, punteggiare il disegno in modo tale che si trasferisca sulla superficie della zucca. Per rendere più visibili i contorni, cospargere la zucca con della farina bianca o di mais.
Ora intagliare lungo i puntini con un coltellino, tenendolo a 90°.

Una volta finita la procedura di intaglio, la zucca di Halloween è pronta per decorare la vostra casa, da sola o con all'interno un lumino.



Porta uncinetti all'uncinetto

porta uncinetti fai da te

Ieri ho realizzato questo porta uncinetti all'uncinetto, che finalmente mi consentirà di tenere un po' più in ordine il necessaire per una delle mie attività creative preferite.

Per confezionare questo simpatico oggettino mi sono affidata alle utilissime istruzioni di Stefania del blog Creatività Organizzata, ma ho apportato alcune modifiche al progetto originale per quanto concerne colori e decorazioni.

Anziché un solo cuore all'uncinetto, ne ho realizzati 4 per arricchire il porta uncinetti in tutta la sua lunghezza. Inoltre, dato che non avevo a disposizione un bottoncino a forma di cuore simile a quello del progetto di Stefania, ho fatto un cuoricino più piccolo che funge da bottone. Ho anche utilizzato un uncinetto e del filato di dimensioni inferiori rispetto a quelli consigliati (li avevo già in casa) ma il risultato è comunque carinissimo.

Spero che la mia creazione vi piaccia e colgo l'occasione per consigliarvi di visitare e seguire come me il blog Creatività Organizzata, che propone sempre progetti bellissimi, soprattutto dedicati a uncinetto e cucito.

venerdì 24 ottobre 2014

Disegni di Halloween da colorare gratis

strega Halloween da colorare
I vostri bambini amano colorare? Ecco come trovare dei disegni di Halloween da colorare gratis.

Con l'avvento di Internet, è diventato molto semplice cercare e trovare un po' di tutto, anche gratuitamente. Per i disegni è davvero facilissimo.

Entrate in un motore di ricerca, aprite la ricerca per immagini e inserite i termini di ricerca (ad esempio, Halloween disegni, per qualcosa di generico, o una parola più specifica, ad esempio, streghe da colorare, se volete qualcosa di particolare). Se cercate delle immagini da stampare in formato A4, meglio impostare anche le dimensioni per evitare che con l'ingrandimento i disegni si sgranino.

Scorrete i risultati della ricerca e salvate di volta in volta i disegni di Halloween da colorare che vi piacciono di più.

Fatto questo, non vi resta che stamparli nel formato che preferire e farli colorare ai vostri piccoli! Un'ottima idea può essere quella di creare un album fai da te, magari pinzando i fogli tra loro e aggiungendo una copertina.

Come avrete modo di scoprire, in Internet si trovano disegni di Halloween per bambini di tutte le età, con diversi livelli di difficoltà. Dovrete solo selezionarli in base alle capacità e i gusti di vostro figlio e vedrete come si divertirà!


giovedì 23 ottobre 2014

Total look H&M per ragazze

H&M total look for girls


Ogni tanto mi diletto a creare dei set con Poyvore, così per passare il tempo o per mettere nero su bianco un'idea che mi frulla in testa. In questo caso sono stata ispirata.

Ieri, mentre controllavo le notizie su Facebook, ho notato la proposta del giorno di Polyvore: un maglioncino rosa di H&M con un unicorno nel mezzo. Mi sono subito tornati in mente i tempi della scuola e ho voluto creare un outfit low cost per le teenager di oggi.

Che ne pensate, vi piace?

I capi di abbigliamento e gli accessori sono tutti a marchio H&M e costano davvero poco! Li trovate di seguito con tutti i dettagli.

Unghie decorate per Halloween


Oggi mi rivolgo soprattutto alle donne, perché parliamo di nail art ispirata a Halloween.

Su YouTube ho trovato un video bellissimo di goldiestarling che vi spiega come decorare le vostre unghie con dei graziosi faccini di Frankenstein.

Seguendo i passaggi ben illustrati del tutorial, potrete creare da sole questo disegno e sfoggiarlo in occasione della vostra partecipazione a una delle tante feste di Halloween organizzate quest'anno.

Occorrente

smalto verdino
smalto nero
smalto bianco
smalto nero per nail art
smalto trasparente ad asciugatura rapida
pennellino per nail art
strumento per nail art per puntini

Procedimento

Stendere lo smalto verde sulle unghie.
Con lo smalto nero e il pennellino per nail art, disegnare i capelli di Frankenstein come mostrato nel video.
Con l'apposito strumento per puntini, disegnare gli occhi con lo smalto bianco e la pupilla con quello nero.
Con lo smalto nero per nail art, tracciare i dettagli, come la bocca e le sopracciglia.
Lasciar asciugare per 15 minuti, quindi stendere uno strato di smalto trasparente ad asciugatura rapida.

Ecco fatto, le vostre unghie sono perfettamente decorate per Halloween!






La serie infernale di Agatha Christie

The A B C Murders
Di MabelandMaude, Etsy

Durante la mia vacanza mi sono rilassata e ho letto molto, cercando anche di variare i generi dei romanzi scelti.

Diversi anni fa, ho iniziato a leggere i libri di Agatha Christie e mi sono appassionata allo stile incalzante ma squisitamente femminile di questa scrittrice. Di molte sue opere ho apprezzato le ambientazioni, descritte magistralmente, in tutte ho amato la capacità di riservare al lettore un finale sempre a sorpresa.

"La serie infernale" è uno dei tanti gialli della Christie con protagonista l'investigatore Hercule Poirot. Stavolta, però, le sue straordinarie capacità non saranno al servizio della risoluzione di un singolo caso, bensì di una serie di omicidi che, dettaglio ancor più frustrante, l'assassino si prenderà la briga di annunciare al bizzarro belga tramite lettere inviate al suo domicilio.

Inutile dire che non sarà facile arrivare alla verità, anche se nulla sfugge all'astuto Poirot, che anche stavolta assicurerà il responsabile degli efferati assassinii alla giustizia.

Se amate il genere, non perdetevi questo piacevole romanzo di Agatha Christie e, mi raccomando, fatemi sapere che cosa ne pensate.


mercoledì 22 ottobre 2014

Halloween ricette dolci: biscotti al limone

dolci dita strega
Biscotti dita insanguinate (Vancouver Sun/Ian Smith)
Avete il coraggio di mangiarli? Sono biscotti in perfetto stile Halloween fatti con limone, mandorle e marmellata di lamponi e oggi voglio condividere con voi la ricetta trovata su un sito canadese.

Questi squisiti biscottini a forma di dita insanguinate sono il dolce ideale da offrire agli amici che verranno da voi a festeggiare Halloween. Che dite, si azzarderanno ad assaggiarli? Ma veniamo alla ricetta.

Ingredienti per una ventina di biscotti
600 g di farina
200 g di burro ammorbidito
250 g di zucchero
1 uovo grande
50 ml di latte intero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaino scarso di sale
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaio di scorze di limone tritate finemente
mandorle intere
marmellata di lamponi

Come si preparano
Preriscaldare il forno a 180 °C.
Lavorare il burro con lo zucchero e il sale usando le fruste fino a ottenere un composto morbido e spumoso.
Aggiungere l'uovo intero, il latte, la vaniglia e la scorza di limone e mescolare di nuovo.
Miscelare farina e lievito e aggiungere al composto precedente, eventualmente aiutandosi con un setaccio per evitare la formazione di grumi.
Avvolgere l'impasto con la pellicola trasparente e farlo raffreddare in frigorifero per mezz'ora circa.
Togliere l'impasto dal frigorifero e cominciare a dare forma alle dita. Per ogni dito, usare circa tre cucchiai di impasto. Per dare al dito un aspetto più realistico, tracciare delle linee con un coltello in corrispondenza delle nocche.
All'estremità superiore di ogni dito, premere leggermente per creare una fossetta, nella zona dell'unghia per intenderci. Ricoprire la fossetta di marmellata di lamponi e applicarvi poi una mandorla che sarà l'unghia.
Cuocere in forno per 8-10 minuti.
Se necessario, prima di servire, aggiungere altra marmellata di lamponi se volete che le vostre dita siano ancora più sanguinolente.

Oltre a essere particolarmente adatti a festeggiare Halloween, questi biscotti sono davvero molto buoni! Una volta passata la festa delle streghe, con la stessa ricetta potrete prepararli di altre forme utilizzando dei classici stampini per biscotti.

Buon appetito!



lunedì 20 ottobre 2014

Costumi di Halloween fai da te per ragazze

Eccoci qui con un articolo che, ne sono certa, interesserà a molte ragazze. Come scegliere un costume di Halloween originale e allo stesso tempo economico che magari si possa realizzare in casa riciclando vecchi abiti e ritagli di stoffa?

Continuate a leggere perché oggi vi descriverò cinque diverse idee fai da te per i vostri costumi di Halloween che vi trasformeranno in protagoniste assolute di qualunque festa o evento organizzato in occasione della notte delle streghe.

Partiamo con un costume semplicissimo ma non per questo meno pauroso. Si tratta di Samara, la famosa bambina del film "The Ring", che ha terrorizzato milioni di spettatori in tutto il mondo. La foto qui di fianco ritrae una versione del costume ideata da KoriStarfire.
Elemento fondamentale
I capelli devono obbligatoriamente essere neri e lunghissimi. Se non li avete per natura, acquistate una parrucca. L'ideale, anche se un po' scomodo, è tenerli pettinati in avanti per nascondere il viso.
Ricicliamo
Indossate un vestito bianco semplice di media lunghezza. Perfetta anche una camicia da notte.
Completiamo
Sporcate un po' il vestito e truccate viso, mani e gambe per simulare delle tracce di terra e lerciume vario. Dopotutto, siete appena uscite da un pozzo!

Da un film passiamo a un cartone animato, "La sposa cadavere" di Tim Burton. Anche in questo caso, il costume può essere realizzato facilmente in casa. Un po' più complicato, ma non impossibile, è il trucco.
Sposa cadavere (http://scarycostume.us)
Ma vediamo nel dettaglio ciascun particolare.
Elemento fondamentale
Qui è tutto assolutamente indispensabile: trucco, abito e accessori sono importantissimi per caratterizzare il personaggio.
Ricicliamo
Per l'abito possiamo usare un vecchio vestito da sposa, magari acquistato a un mercatino a poco prezzo. Se vi dispiace rovinare un vestito forse pieno di ricordi, sostituitelo con un lenzuolo, del tulle o un altro tipo di tessuto bianco da avvolgere e modellare attorno al corpo in modo tale da sembrare un abito da sposa. Ecco qui un video che vi spiega come procedere per realizzare un abito da sposa economico fai da te.
Il fiori del bouquet possono essere creati con della carta o dei ritagli di stoffa riciclati o semplicemente acquistandone di pronti.
Completiamo
Velo in testa con coroncina di fiori su capelli scuri o parrucca blu. Come dicevamo, è fondamentale il make-up. Ecco un utile tutorial che vi aiuterà a realizzare il trucco di Emily.

Se il vostro obiettivo è sorprendere con un costume diverso da tutti gli altri e davvero originale, optate per la ragazza decapitata. Il bello di questo costume è la possibilità di personalizzarlo secondo i vostri gusti. Per il costume ritratto nella foto qui a sinistra, vi consiglio di fare riferimento al tutorial dell'autrice pubblicato sul suo blog. Una tecnica semplificata è descritta in un mio precedente post che trovate qui.
Elemento fondamentale
Le proporzioni devono essere studiate accuratamente per evitare che la testa appaia troppo grande o posizionata troppo in alto o in basso rispetto al corpo nel suo complesso.
Ricicliamo
Scegliete l'abbigliamento che preferite: stracci dall'aria antica come nel caso della foto qui a sinistra, un abito elegante se mirate a un aspetto aristocratico, vestiti moderni se volete impersonare uno zombie dei nostri giorni.
Completiamo
Aggiungete macchie di sangue, accessori vari e il trucco che più gradite.

Ideale per chi ama personalizzare i propri costumi di Halloween è il vestito da zombie. Quello qui a destra è un modello in vendita su un sito Web, ma realizzarlo da sole è molto più economico e divertente. Inoltre, un costume fatto in casa è sempre unico: non troverete mai un'altra persona che ne indossa uno uguale.
Elemento fondamentale
Lo zombie ha tradizionalmente abiti stracciati e un aspetto ripugnante. Qualunque stile scegliate per il vostro costume, questi requisiti devono essere rispettati.
Ricicliamo
In questo caso sono utilissimi i vecchi vestiti che avete in casa, magari già rotti o rovinati. Basterà stracciarli e tagliuzzarli per avere un perfetto abbigliamento da zombie.
Completiamo
Macchiate i vestiti con sangue finto o altre sostanze schifiltose, spettinatevi e truccatevi per assomigliare a morti viventi. Per dare l'impressione della decomposizione, si possono utilizzare cere e paste specifiche per il make-up.

Concludiamo con un classico di Halloween: il costume da strega. Qui a sinistra potete ammirare un modello davvero splendido pubblicato su Etsy da Glamtastik. L'abito è caratterizzato da un corsetto nero al quale è stata applicata una gonna in tulle lunga dietro e corta sul davanti. Lo stesso tulle decora il corsetto e il tradizionale cappello a punta, arricchito con piume e ragni finti. Questo è solo uno dei tanti esempi di costumi di Halloween da strega da fare in casa.


Elemento fondamentale
Abbastanza importante è il cappello. Tuttavia, se l'abito è particolare ed è abbinato a una capigliatura molto cotonata, può non essere indossato.
Ricicliamo
Per realizzare il costume potete riciclare gonne, maglie, body e, come in questo caso, corsetti, ai quali applicare ritagli di tulle e stoffa. Gli stessi scampoli serviranno per abbellire eventuali accessori.
Completiamo
Scegliete un trucco pesante se interpretate versioni gotiche o sexy, un naso finto e bitorzoli vistosi se impersonate streghe vecchie e brutte. Aggiungete una bella scopa se lo desiderate.


Vacanza relax a El Gouna per combattere lo stress


Stress e ansia possono diventare dei problemi quando si lavora prevalentemente al chiuso e si combatte con la routine quotidiana. Inutile negarlo, staccare la spina ogni tanto aiuta molto.

Pur vivendo al mare e al caldo, quando non sono in ferie conduco una vita assolutamente normale. Purtroppo non faccio la turista a tempo pieno, come molti pensano, e anch'io risento degli orari di lavoro, delle faccende domestiche, della monotonia della quotidianità. Anzi, è proprio per questo che ho deciso di dare a questo blog un nuovo orientamento.

Insomma, ero stanca e, insieme a mio marito, abbiamo organizzato una vacanza per rilassarci totalmente. Approfittando della vicinanza dell'esclusiva El Gouna, ci siamo regalati quattro giorni di assoluto riposo tra sole, mare e gustose cene al ristorante. Era da un po' che non trascorrevamo del tempo insieme senza pensieri e questo breve soggiorno è stato un vero toccasana.

El Gouna è una località turistica egiziana sul Mar Rosso, a una ventina di chilometri a nord di Hurghada. Si sviluppa lungo la costa e attorno a una serie di lagune e canali artificiali, che la rendono particolarmente caratteristica. L'ambiente è pulito ed estremamente calmo e rilassante. Dopo una giornata dedicata al sole e al mare, si può trascorrere una serata a Downtown o all'Abu Tig Marina, per bere qualcosa in un bar, cenare in uno dei numerosi ristoranti tipici o semplicemente fare una passeggiata e acquistare qualche souvenir.

Noi abbiamo soggiornato in un hotel 5 stelle perché volevamo rilassarci al massimo, ma sono disponibili anche hotel più economici, appartamenti e ville con piscina. Se l'idea di una vacanza a El Gouna vi stuzzica e volete qualche consiglio, contattatemi pure privatamente, tramite la pagina Facebook o commentando questo post.






domenica 19 ottobre 2014

Costumi di Halloween fai da te per bambini: scienziato pazzo


Avete bisogno di un'idea per il costume di Halloween del vostro bambino? Non perdetevi questo fantastico video tutorial di Kendra Smoot per Holidash.

Vi serviranno pochi oggetti a basso costo facilmente reperibili e, senza spendere una fortuna e in rapidi passaggi, potrete trasformare vostro figlio in un inquietante scienziato pazzo in perfetto clima di Halloween.

Occorrente
- camice bianco
- zainetto
- lastra di polistirolo di larghezza tale da poter essere inserita nello zaino
- spille da balia
- camicia da uomo
- materiale per imbottitura
- guanti di gomma
- sangue finto
- occhiali

Ora che vi siete procurati tutto l'occorrente, seguite i passaggi chiaramente mostrati nel tutorial per realizzare il vostro fantastico costume di Halloween da scienziato pazzo. Io lo trovo semplicemente geniale; voi che cosa ne pensate?



Idee trucco per Halloween: Emily, la sposa cadavere


Se a Halloween volete vestirvi da Emily, la sposa cadavere del film di Tim Burton, non perdetevi il fantastico video tutorial di dope2111 per realizzare il trucco di questo affascinante personaggio.

L'autrice di questo video è stata in grado di fare un ottimo lavoro trasformando il suo viso in quello di Emily, tale quale! Un risultato a dir poco incredibile. Per questo speciale trucco di Halloween avrete bisogno di diversi prodotti specifici che per comodità indicheremo qui di seguito.

Il tutorial è molto chiaro e semplice da seguire, anche per chi non conosce l'inglese.

Occorrente
fondotinta bianco
fondotinta blu
fondotinta verde chiaro
matitone per occhi bianco latte
ombretto blu
colore per viso o eyeliner liquido nero
rossetto fucsia
pennelli vari
piattino di plastica o di carta

Procedimento
In un piattino, mescolare il fondotinta bianco con quello blu e quello verde fino a ottenere una tinta azzurrina. Con un pennello grande, stendere il trucco sul viso (escluse la bocca e l'area tra occhio e sopracciglio) sul collo, sulle spalle e, se volete, anche sulle braccia e su parti delle gambe. Per semplificare la stesura, potete aggiungere alla miscela un pochino d'acqua.
Colorare il contorno degli occhi con il matitone bianco, coprendo anche le sopracciglia. Ricoprire con uno strato di fondotinta bianco, colorando anche le ciglia. Passare sulla palpebra dell'ombretto bianco per impedire al fondotinta di colare negli occhi.
Con un pennello morbido e arrotondato, applicare l'ombretto blu come mostrato nel video.
Con il colore nero e un pennellino obliquo, disegnare la circonferenza degli occhi e le palpebre di Emily, le sue sopracciglia, le ciglia, le pupille, i dettagli triangolari delle narici, la cicatrice sulla guancia.
Applicare il rossetto fucsia esagerando un po', perché Emily ha delle belle labbra carnose.
Completare l'opera stendendo ancora dell'ombretto blu con un pennello grande e sfumandolo seguendo il procedimento mostrato nel video.

Il trucco di Halloween da sposa cadavere è fatto. Ora non vi resta che indossare una parrucca blu, una coroncina di fiori, un bel velo e il vestito da sposa che avete scelto.

L'immagine qui a destra ritrae la Emily di Tim Burton; l'ho inserita per farvi notare quanto il trucco vi renderà simili all'originale.



venerdì 17 ottobre 2014

Come realizzare una borsa per Halloween


Oggi ho trovato questo tutorial di ModernMom che spiega come realizzare una borsa per Halloween, sì proprio uno di quei sacchetti in cui si ripongono i dolcetti raccolti di casa in casa.

Se nel vostro quartiere o nella vostra città, si organizza per i bambini l'americanissimo giro "Dolcetto o scherzetto", questa può essere la borsa di Halloween perfetta per questo scopo. Bello anche regalarla agli ospiti, qualora organizziate una festa con tanti invitati. In alternativa, potrete usarla come semplice decorazione per la casa, infatti avrà la forma di un pipistrello a testa in giù.

Occorrente
- sacchettini neri
- foglio di carta bianco
- forbici
- cartoncino nero lucido
- cartoncino grigio
- gesso bianco
- colla
- fettuccia nera
- pinzatrice

Procedimento
Per prima cosa, stampate sul foglio bianco il modello del pipistrello, disponibile sul sito Lilyshop (cercate il link Lilyshop bat bag template e fate clic per scaricarlo), e ritagliate le varie parti.
Con il gesso, tracciate i contorni delle ali sul cartoncino nero e del naso e delle zampe sul cartoncino grigio, quindi prendete un sacchettino nero e iniziate a incollare gli occhi e i denti, ritagliati direttamente dal modello, e il naso. Ricordate che il pipistrello è a testa in giù, quindi lavorate sul sacchetto capovolto. Ora prendete le ali nere, ripiegatele lungo la linea tratteggiata e incollatele ai lati del sacchetto. Completate incollando le zampe sul bordo superiore del sacchetto e aggiungendo un pezzo di fettuccia come manico che potrete fissare con una pinzatrice.

Ora che la vostra borsa di Halloween fai da te è pronta, non vi resta che riempirla di tante leccornie e regalarla a grandi e piccini oppure appenderla per abbellire la vostra casa in occasione della festa più paurosa dell'anno.


giovedì 16 ottobre 2014

Sparabolle Halloween

halloween bubble hit

Se amate i classici videogiochi di abilità, ecco uno sparabolle di Halloween per scacciare la noia durante le attese o per riempire la pausa pranzo.

Con l'avvicinarsi delle feste, può essere carino, oltre a scegliere addobbi e decorazioni a tema, dedicarsi ad attività ispirate all'occasione in questione. Ecco perché, invece dei giochi online tradizionali, potete scegliere la variante dello sparabolle di Halloween.

Il regolamento di questo videogame, disponibile gratuitamente sul sito Web Gioco.it, è identico a quello del puzzle classico: si deve abbattere una parete costituita da bolle colorate lanciando bolle di vari colori. Tre o più bolle contigue del medesimo colore scompaiono liberando spazio. La peculiarità dello sparabolle di Halloween è che, invece di semplici bolle, ci sono delle faccine di vampiri, gufi, fantasmini, zombie, zucche e mostri.

Ho provato il gioco e posso dirvi che è un buon passatempo: non troppo impegnativo ma neppure banale. Dato che è possibile giocare gratis, vi consiglio di provarlo. Fatemi sapere se vi è piaciuto!

domenica 12 ottobre 2014

Ginnastica per le pigre


Questo articolo di Melarossa sulla ginnastica per le pigrone capita proprio a fagiolo. Vi raccontavo solo ieri di come sia pigra e mi annoi facilmente ed ecco un'altra soluzione per chi è un po' come me.

Stavo sfogliando le notizie delle pagine Facebook di cui sono fan e mi sono imbattuta in questo interessante articolo con alcuni consigli su come far lavorare i muscoli di addome, glutei e cosce mentre si guarda la TV, si aspetta l'autobus, si lavora al computer o si svolgono le faccende domestiche.

Melarossa è un sito utilissimo per quanto riguarda dieta, ginnastica e benessere e offre sempre degli spunti per chi desidera tenersi in forma.

Se siete svogliate, se avete poco tempo, se la vostra giornata è stata particolarmente stressante o faticosa, seguite questi pochi suggerimenti per non sentire di aver mancato il vostro quotidiano appuntamento con l'attività fisica. Contraete i muscoli e niente rimpianti!

sabato 11 ottobre 2014

Esercizio fisico a casa: provate il ballo

Illustrazione di Arthur Rackham, via Wikipedia
Non so voi, ma io mi annoio facilmente: quando qualcosa diventa ripetitivo, perdo la motivazione e finisco per smettere del tutto. Questo vale anche per l'esercizio fisico.

Sono pigra di natura e finché ho potuto ho poltrito... comunque camminavo, mi muovevo, in generale avevo, per necessità, una vita abbastanza attiva. Poi ho cambiato lavoro, un lavoro sedentario che mi tiene seduta alla scrivania per gran parte del tempo. Chi mi segue sa che lavoro da casa e a casa faccio molte altre cose, compresa la ginnastica, che passati i trent'anni diventa un sacrificio necessario se si tiene un minimo al proprio aspetto.

Un giorno, non mi andava di lanciarmi nello Zumba, faceva troppo caldo per squat e addominali e non ero dell'umore per concentrarmi sul Pilates e così mi sono detta: adesso ballo. Non sono una ballerina, odio la discoteca e mi vergogno a ballare davanti agli altri. Ma se sono a casa e nessuno mi vede, mi lancio in danze sfrenate e me la cavo anche discretamente. Comunque, ho fatto questo esperimento e ho scoperto che non è per niente male.

Il ballo a casa è diventato ufficialmente parte della mia fitness routine: brucio calorie, mi rassodo, ascolto buona musica e scarico lo stress... sì, garantisco, la danza è un perfetto antistress.

E voi, quali strategie adottate per mantenervi in forma senza lasciarvi sopraffare dalla noia?


Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll

Illustrazione di Gertrude Kay, via Wikipedia
Non vi capita mai di leggere un libro e di sentirvi trasportate indietro nel tempo, a quando eravate bambine, e di rivivere le stesse sensazioni di stupore ed entusiasmo tanto tipiche dell'infanzia? A me sì, e questo è l'effetto che mi ha fatto leggere, qualche giorno fa, Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll.

"Aspettavi ancora un po'", mi direte... Ma scommetto che la maggior parte di voi non ha letto questo classico della letteratura dell'assurdo.

Comunque, il libro mi è piaciuto tanto: breve, leggero e divertente ma, soprattutto, molto coinvolgente emotivamente per la sua capacità di rievocare la spensieratezza di un periodo della vita che si ricorda sempre con nostalgia. Mi sono rivista seduta sul tappeto a guardare il film Disney, a lasciarmi travolgere da quei colori vividi e da quelle immagini fantastiche che prendevano vita sullo schermo e, incredibilmente, ho rivissuto le stesse sensazioni.

Sarei curiosa di sapere se la lettura di questo romanzo abbia fatto un effetto simile ad altre lettrici adulte. Che ne dite di condividere con me e con gli altri le vostre sensazioni?

venerdì 10 ottobre 2014

Halloween 2014 in Romania


Le solite feste in casa di amici o in giro per i locali non vi bastano più? Volete trascorrere un Halloween diverso dal solito aggiungendo al piacere del brivido anche una buona dose di cultura? Allora, probabilmente, le proposte di viaggio che vi consiglio oggi faranno al caso vostro.

La Romania, e in particolare la regione della Transilvania, sono note soprattutto per le storie di vampiri e per i racconti delle gesta del conte Dracula. I film ambientati in queste zone hanno contribuito ulteriormente ad aumentare l'interesse da parte del grande pubblico. Naturalmente, la Romania non è fatta soltanto di ciò che abbiamo visto nei film, ma è un Paese molto interessante sotto molti punti di vista.

Detto questo, anche se mi piacerebbe molto parlarvi delle bellezze storiche e paesaggistiche della Romania, in questa occasione mi soffermerò, guarda caso, proprio sul lato horror e vampiresco, riservando il resto per eventuali suggerimenti futuri. Dopotutto siamo quasi a Halloween, no?

Per preparare il vostro soggiorno in Romania, vi consiglierei di iniziare a muovervi da subito perché non manca poi molto. Durante le mie ricerche sul Web, mi sono imbattuta in un sito molto interessante che si occupa proprio di organizzare viaggi e visite in Romania e che si chiama, appunto, Ciao Romania. I pacchetti sono molto numerosi, ma tra quelli più adatti a festeggiare Halloween ho selezionato il Minitour di Dracula. Si tratta di un tour piuttosto breve e con un prezzo abbordabile, aspetto da non trascurare in questo periodo di crisi.

Minitour di Dracula
4 giorni/3 notti - da 255 €/persona

Se non avete molto tempo a disposizione ma volete scoprire i luoghi legati a Dracula, questo minitour è ciò che fa per voi.
Scoprirete la città di Targoviste, legata alla triste vicenda dei boeri bruciati da Vlad; andrete a Bran, il villaggio in cui sorge il famosissimo castello di Dracula (nella foto a sinistra) che, ovviamente, visiterete; raggiungerete Sighisoara, città natale di Vlad Tepes. Il tutto passando per località e villaggi suggestivi che parlano di altri tempi e densi di storia. Anche il paesaggio di queste zone vi conquisterà, con i suoi panorami mozzafiato, i fitti boschi e il Lago di Snagov.

Per tutti i dettagli, il programma completo e le opzioni del pacchetto, fate clic qui.

Come vi accennavo prima, su Ciao Romania ci sono tante altre proposte di viaggio brevi come il Minitour di Dracula, ad esempio il Minitour della Transilvania, o più lunghe, come nel caso del Tour di Dracula in Transilvania di 8 giorni e 7 notti. Sul sito troverete tutte le informazioni necessarie per scegliere la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Mi ha fatto molto piacere condividere con voi questa idea di viaggio e il link al sito che la propone. Io purtroppo non potrò usufruire di questa fantastica offerta quest'anno ma, se qualcuno di voi deciderà di farlo, beh, che lasci almeno un commento per raccontarmi come andata.

Bene, a questo punto non mi resta altro da fare che augurarvi buon viaggio!

P.S. Grazie a Ciao Romania per le informazioni e le foto allegate a questo articolo.

mercoledì 8 ottobre 2014

Ghirlanda per Halloween fai da te

Ghirlanda Halloween fai da te
Immagine tratta dal blog Delia Creates.

Oggi voglio proporvi una splendida idea per una ghirlanda di Halloween fai da te, semplicissima da realizzare e praticamente gratis!

Il progetto originale della ghirlanda è tratto dal blog in lingua inglese Delia Creates, dove potete trovare anche tutte le immagini scattate a ogni fase di realizzazione della ghirlanda di Halloween.

Ma veniamo subito al sodo e vediamo qual è il materiale necessario per questo progetto che potrete svolgere anche con la collaborazione dei bambini:

- numerosi rametti
- forbici
- cartone abbastanza resistente
- oggetti circolari da usare come modello
- penna, matita o pennarello
- garza o stoffa (facoltativo)
- colla a caldo
- vernice spray di colore nero
- decorazioni paurose a scelta

Il processo per confezionare questa ghirlanda di Halloween fai da te è molto semplice.
Prima di tutto, prendete i rametti e ricavatene pezzetti più o meno tutti della stessa lunghezza (la lunghezza dipenderà dalle dimensioni della ghirlanda che vorrete realizzare; fate delle prove prima di procedere). Come vedete dall'immagine, non è necessario che siano perfetti, anzi, una certa irregolarità contribuisce a un buon effetto finale.
Da una scatola di cartone abbastanza resistente, ricavare un anello e, se lo si desidera, ricoprirlo con della stoffa. Quest'ultimo passaggio è facoltativo poiché, dopo la fase della verniciatura, il color marroncino del cartone scomparirà in ogni caso, anche senza copertura.
Ora, con la colla a caldo, attaccare i bastoncini all'anello di cartone facendoli sporgere all'esterno. Al termine, ricoprire il tutto con la vernice spray nera.
Per completare l'opera, applicare una o più decorazioni inquietanti. Nel caso della ghirlanda di Halloween dell'immagine, è stato aggiunto un ragno ma voi potete scegliere i particolari che preferite, ad esempio pipistrelli, corvi, teschi, piccole zucche, ecc.


martedì 7 ottobre 2014

Halloween giochi per bambini e non solo

Spesso, quando si organizza una festa per Halloween, non si sa come trascorrere il tempo. Questo post vi darà alcune idee per divertirvi in compagnia, coinvolgendo adulti e bambini.

Ho deciso di riportare qui dei giochi tipici della tradizione, facili ed economici da realizzare ma molto molto divertenti. Scegliete quelli che preferite e distribuiteli nel corso della giornata o della serata per intrattenere al meglio gli ospiti della vostra festa di Halloween.

Giochi con le mele
I giochi con le mele sono molto apprezzati a Halloween. Eccone alcuni esempi.

Pesca la mela
"Pesca la mela" è uno dei giochi più semplici ma più diffusi. Basta avere a disposizione una bacinella grande piena di acqua nella quale vengono fatte galleggiare delle mele. Con le mani dietro la schiena, si deve cercare di prendere la mela con la bocca. Vince chi riesce per primo nell'intento. Mettete a disposizione asciugamani o panni assorbenti perché ci si bagna un po'.

Mordi la mela
Questo è un gioco famosissimo in tutto il mondo. Le mele vanno appese a un filo e, da soli o a coppie, si tenta di addentarle senza l'ausilio delle mani. Vince chi per primo mangia tutta la mela. Per rendere la cosa più interessante e golosa, le mele possono essere sostituite con delle ciambelle.

Passa la mela
Questo gioco è adatto alle feste più affollate perché si gioca a squadre. Ogni squadra si dispone in fila indiana. Il primo della fila si incastra la mela sotto il mento e la passa al compagno di squadra alle sue spalle; si procede allo stesso modo fino alla fine della fila. Se la mela cade, si ricomincia daccapo. Al posto delle mele si possono usare tranquillamente delle arance.

Giochi paurosi e di mostri
I giochi di paura non passano mai di moda e sono tra i più amati in occasione della festa di Halloween.

La mummia
Si formano delle squadre di tre persone. Due dovranno occuparsi di ricoprire il terzo di carta igienica per trasformarlo in una mummia. Vince chi finisce prima oppure chi realizza la mummia migliore nel tempo a disposizione.

La danza degli zombie
Servono una bella musica di sottofondo e un addetto alla radio. I giocatori si dispongono nella stanza e, quando la musica parte, cominciano a ballare imitando le movenze degli zombie. Quando la musica si ferma, gli zombie devono sdraiarsi per terra incrociando le braccia sul petto come se fossero dei cadaveri. L'ultimo zombie a diventare cadavere viene eliminato. Per creare un ambiente suggestivo e rendere il gioco più avvincente, nell'area di gioco possono essere disposte delle lapidi con il nome di ciascun giocatore e ognuno dovrà giacere come cadavere accanto alla propria.

Attacca il bubbone alla strega
Su un cartellone, si disegna una strega con un bel naso prominente. A parte, si prepara un grosso bubbone al quale attaccare del biadesivo. Ogni giocatore, bendato, deve cercare di attaccare il bubbone al naso della strega nel punto opportunamente segnato sul cartellone. Vince il concorrente che si avvicina di più.

Racconti dell'orrore
Più che un gioco, si tratta di un passatempo tipico di Halloween. Preparate l'ambiente circostante con candele poste in luoghi strategici per creare suggestivi effetti di luce e ombra, mettete un macabro sottofondo musicale e, magari, incaricate qualcuno di fare dei rumori o di saltare fuori all'improvviso al momento giusto. Disponetevi seduti in cerchio e cominciate a raccontare.

Oltre ai giochi che vi ho suggerito, potete naturalmente inventarne tanti altri oppure divertirvi a riadattare giochi tradizionali all'atmosfera di Halloween. Ad esempio, organizzate un bel nascondino in costume, un gioco della patata bollente con una palla trasformata in un cervello o in un altro oggetto macabro e, perché no, una sfilata in costume per decretare il più pauroso.



domenica 5 ottobre 2014

Film per un Halloween da brivido

C'è chi ama trascorrere la notte di Halloween guardando film dell'orrore.

L'horror è da sempre un genere molto amato, ma non è per niente facile portare sullo schermo un film che faccia veramente paura. Non a caso, infatti, la cinematografia mondiale è costellata di veri e propri flop.

Personalmente non amo i film dell'orrore fatti solo di sangue, di creature mostruose o di serial killer che per tutta la durata del film non fanno altro che sbudellare gli altri personaggi. Deve esserci anche una trama interessante, qualcosa che crei un nesso tra realtà e finzione consentendo allo spettatore di immedesimarsi nei protagonisti, di lasciarsi coinvolgere dagli avvenimenti e, quindi, di spaventarsi davvero.

Qui di seguito riporterò dieci titoli che, a mio parere, soddisfano i requisiti che fanno un vero film horror e che quindi sono perfetti per trascorrere la notte di Halloween.

Psycho (Alfred Hitchcock, 1960): più che un horror, un thriller denso di mistero che tiene con il fiato sospeso dall'inizio alla fine. Si tratta di uno dei film più famosi al mondo diretto da uno dei più grandi registi di tutti i tempi. Non male il remake di Gus Van Sant del 1998.


L'esorcista (William Friedkin, 1973): è l'horror per eccellenza. Chi può fare più paura di una forza demoniaca impossessatasi del corpo di una bambina? Non ci sono mostri o serial killer che tengano. Un film da guardare con le luci accese... anzi, spegniamole, altrimenti che Halloween sarebbe? Se siete così masochisti da voler vedere la versione integrale, procuratevi la riedizione del 2000.

Profondo rosso (Dario Argento, 1975): giallo-horror del maestro italiano del genere, con effetti speciali notevoli per l'epoca e una colonna sonora assolutamente da brivido che ha contribuito a rendere famoso il film.


Shining (Stanley Kubrick, 1980): tratto dal romanzo omonimo del re  del brivido Stephen King e interpretato da un indimenticabile Jack Nicholson, è ancora oggi considerato uno dei capolavori del cinema, non soltanto di genere horror.



Scream (Wes Craven, 1996): il primo capitolo della serie horror del killer con la maschera dell'Urlo di Munch è assolutamente da vedere. Risparmiatevi, invece, la fatica di guardare i capitoli successivi... niente a che vedere con il primo!





The Blair Witch Project (Daniel Myrick, Eduardo Sanchez, 1999): all'epoca della sua uscita, il film ha avuto un grande successo, soprattutto grazie alla campagna pubblicitaria che l'ha preceduto la quale insinuava nel pubblico il dubbio che si trattasse di un filmato amatoriale autentico e non di finzione. Le scene più spaventose? Quelle di buio completo!



The Others (Alejandro Amenábar, 2001): un film inquietante e dalle atmosfere tetre. Non è eccessivamente pauroso ma è piuttosto interessante, soprattutto per l'ambientazione e la storia molto particolare.



The Ring (Gore Verbinski, 2002): uno dei miei horror preferiti tra quelli successivi al 2000. L'avete visto? Se sì, non negate di esservi trovati a ripensarci al buio nel vostro lettino. Anche in questo caso, mi riferisco al primo film, non al seguito, che non è altrettanto forte.


Saw - L'enigmista (James Wan, 2004): un buon thriller horror con una trama sensata e un bel colpo di scena finale. Ve lo consiglio. Non posso dire altrettanto dei successivi sei capitoli della saga.




Paranormal Activity (Oren Peli, 2007): chiudiamo con un altro film girato come falso documentario, che ha riscosso notevole successo. Girato in 10 giorni e costato circa 15000 dollari, ne ha incassati più di cento milioni! Lo inserisco in elenco non tanto per la qualità, quanto per le polemiche e le critiche alimentate in Italia e nel mondo. Benché non sia un capolavoro, si tratta comunque di un film da vedere almeno una volta.

Ecco qui, questa è la mia selezione di film horror per il prossimo Halloween 2014.

E quali sono i vostri film dell'orrore preferiti? Lasciate i vostri commenti qui di seguito!


sabato 4 ottobre 2014

Halloween

Nel mese di ottobre mi concentrerò su Halloween, una festa nata oltreoceano ma che, da alcuni anni a questa parte, ha preso piede anche in Italia.

Chi di noi non ha visto almeno una volta nei tanti film e telefilm americani, bambini e ragazzi travestiti andare di porta in porta esclamando "dolcetto o scherzetto"? E c'è forse qualcuno che, guardando una zucca magistralmente intagliata, non sia rimasto colpito? 

Halloween si festeggia la notte del 31 ottobre ed è sicuramente una festività piena di fascino e mistero. Il sentimento protagonista di questa celebrazione è la paura, ma una paura buona, che scaturisce da scherzi, film, decorazioni raccapriccianti e racconti dell'orrore tra amici, e lontana, invece, dai tanti pericoli e dalle atrocità che caratterizzano la vita di tutti i giorni. 

Nel corso di questo mese vi proporrò tante idee interessanti collegate a questa festività. Se anche voi siete  tra i tanti che festeggiano Halloween, non perdetevi assolutamente i prossimi post che vi daranno suggerimenti su come preparare trucco e costumi fai da te, decorare la casa e la tavola, su come abbellire le zucche o intagliarle per creare un fantastico Jack-o'-Lantern, su come realizzare cestini per i dolci da regalare ai più piccoli e tanto altro. Non mancheranno neppure spunti e suggerimenti per eventuali viaggi, giochi, eventi per fare dell'Halloween 2014 una festa davvero indimenticabile.




Primo mese: tiriamo le somme

Ormai è passato un mese da quando ho deciso di rivoluzionare questo blog e un po' anche la mia vita. Da allora ho introdotto nelle mie giornate alcune novità, ho provato a guardare al futuro con maggiore ottimismo, mi sono posta degli obiettivi a breve e a lungo termine e mi sono impegnata per raggiungerli.

Ho documentato le mie iniziative giorno per giorno per rendervi partecipi di questo esperimento e per avere i vostri pareri e suggerimenti. Non ho avuto sempre tempo di scrivere sul blog, ma l'ho fatto ogni volta che ho potuto. L'importante, però, è che ho aggiunto a ogni giornata quel pizzico di novità e di pepe che rende un po' più interessante la vita.

Alcuni appuntamenti, come quello con il benessere e la bellezza, sono diventati fissi, altre iniziative, come la dieta e l'attività fisica, si sono trasformate in uno stile di vita che, ve lo garantisco, non può fare che bene.

Continuerò a cercare cose nuove da fare e a parlarvene e, da oggi comincerò a inserire i vecchi post de Il baule delle feste, partendo da quelli dedicati a Halloween.

Naturalmente rinnovo il mio invito a commentare i post, a partecipare attivamente e a raccontare le vostre esperienze.